Sport 

Un pugliese che vuole conquistare Firenze: Gaetano Castrovilli

Un talento in rampa di lancio, un pupillo di Pantaleo Corvino che punta fortemente su di lui come prossimo giovane della Fiorentina. Gaetano Castrovilli è rimasto a Cremona, dove l’anno scorso ha disputato una buona stagione, contribuendo alla salvezza della squadra bianco rossa.

Quest’anno le aspettative potrebbero anche alzarsi, in un campionato che definire caotico – non sul campo, bensì dietro le scrivanie – è un eufemismo. Castrovilli si è conquistato un posto importante nella Cremonese, grazie alla sua tecnica, che lo rende uno dei cinque talenti più cristallini della Serie B. L’anno scorso, alla sua prima esperienza con la maglia della Cremonese, ha collezionato 26 presenze, mettendo a segno una rete e 4 assist. Quest’anno, nei primi tre match (2 di campionato e 1 di Coppa Italia), Castrovilli ha già messo a segno 2 reti.

La parola d’ordine, quando si parla di Castrovilli, è duttilità. Il suo piede destro è così educato da poter essere pericoloso da qualsiasi posizione in cui lo si schiera. Nasce come centrocampista un po’ avanzato, una sorta di numero 10 vecchio stile. Con il passare del tempo, però, il calciatore pugliese ha dimostrato di poter svariare su tutto il fronte offensivo, con risultati notevoli anche da esterno di fascia. Gli assist arrivano da passaggi, ma anche da cross: inoltre il suo tiro è molto pericoloso.

Gli scout delle giovanili azzurre non si sono di certo fatti sfuggire il suo talento. Castrovilli vanta, infatti, già 5 presenze con la maglia della Nazionale U-20, con cui ha messo a segno anche due reti.

Non è un segreto che questo possa essere l’ultimo campionato di Serie B per Castrovilli. Il suo percorso di crescita può continuare sicuramente meglio in un ambiente che Gaetano conosce bene e in cui viene coccolato come quello di Cremona, ma il suo futuro è alla Fiorentina. I viola, quest’estate, hanno rifiutato diverse offerte, tra cui quella in prestito con obbligo di riscatto da parte dell’Empoli. Il motivo è semplicissimo: non vogliono perdere di vista il calciatore.

La Fiorentina, nell’ultimo periodo, si è dimostrata società seria e capace di creare un progetto interessante incentrato sui giovani. Basti pensare che la squadra attuale è quella più giovane della Serie A e che negli ultimi anni, dal vivaio della Fiorentina, sono usciti fuori talenti del calibro di Federico Bernardeschi e Federico Chiesa. In un contesto del genere, Castrovilli potrebbe trovarsi molto bene e riuscire a spiccare il volo. La Serie B potrebbe essergli molto stretta quest’anno, ma dovrà essere lui a dimostrarlo, magari portando la Cremonese verso vette insperate fino a qualche mese fa. La luce deve accenderla lui. (a.p.)

Articoli Correlati