Senza Categoria 

Taranto raccontata in una guida turistica: nasce il progetto

Alcune anticipazioni, nell’attesa della presentazione ufficiale venerdì 14 a Palazzo Pantaleo.

“Taranto è fatta innanzitutto di viscere, dettagli, frammenti”: scriveva così, della sua città, lo scrittore e giornalista Alessandro Leogrande. Una riflessione particolarmente attuale che, in qualche modo, rappresenta la base di partenza e la linea guida di un progetto editoriale di ampio respiro, dedicato proprio a Taranto. A promuoverlo, giovani professionisti impegnati sul territorio, fortemente convinti delle sue potenzialità.

È con questi presupposti che nasce “Taranto, città dei due mari”, la guida turistica di Posa Edizioni che debutta con la collana, “Itinera”, interamente dedicata al sud Italia, con particolare riferimento al mondo dei viaggi, delle culture e delle arti. Il primo volume di questa nuova realtà editoriale vuole essere proprio un omaggio a questa terra.

“Abbiamo sentito quasi il dovere- spiega Attilio Posa, direttore di Posa edizioni- di partire con un progetto dedicato a Taranto. Un tributo a questo territorio martoriato, ma ricchissimo. È stato un lungo lavoro di ricerca, visite e contatti che ha coinvolto figure qualificate che quotidianamente operano sul territorio. Senza dubbio, però, ritengo che l’aspetto più difficile sia stato selezionare i luoghi da segnalare: sono poche le realtà come Taranto, in cui c’è davvero da perdersi in questa grande bellezza”.

Attilio Posa è un quarantenne tarantino appassionato, con una formazione alla Bocconi di Milano. Con il suo bagaglio di esperienze lavorative, ha deciso di tornare in Puglia, nell’azienda di famiglia Stampa Sud: il legame con la sua terra è molto forte, come dimostra l’idea di dare vita a questa collana turistica, orgoglioso delle sue origini.

“Si fa fatica a raccontare Taranto in una guida turistica, a sintetizzare la storia millenaria, i contrasti e le tante sfumature che la caratterizzano- spiega l’autrice, l’archeologa Carmela D’Auria- e per raccontarla abbiamo intervistato i turisti in via Duomo, visitato i musei con loro, passeggiato sul lungomare, atteso il tramonto al castello, letto le recensioni sul web”. Un taglio giovanile, originale, innovativo, ricco di fotografie e suggestioni.

La guida, che non è stata ancora distribuita, sta già facendo parlare di sè. La presentazione ufficiale è in programma venerdì 14 dicembre alle ore 18:30 a Palazzo Pantaleo, nel borgo antico di Taranto. Saranno presenti: il direttore di Posa Edizioni Attilio Posa, l’autrice Carmela D’Auria, l’editore e storico Piero Massafra di Scorpione Editrice, il presidente di Confguide Taranto Giovanni Colonna. Prevista, inoltre, la presenza di autorità per i saluti iniziali. L’incontro è aperto al pubblico. Unica regola: amare Taranto.

Articoli Correlati