Territorio 

Ex Ilva: Lina Ambrogi Melle, istanza di istanza di trattazione urgente della richiesta di sospensione del DPCM del 29 settembre 2017

   Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa della Prof.ssa Ambrogi Melle, promotrice e prima firmataria sia di un ricorso collettivo alla CEDU contro lo Stato italiano  che di un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica per la questione Ilva. I legali dello studio legale internazionale Saccucci di Roma, che hanno rappresentato 130 cittadini di Taranto davanti alla Corte dei Diritti dell’Uomo che ha condannato l’Italia per la questione Ilva nel ricorso promosso della prof.ssa Lina Ambrogi Melle, hanno depositato il 27 gennaio 2018 un ricorso straordinario al presidente della Repubblica…

17Shares
Leggi tutto
Territorio 

Ex Ilva, Emiliano su atti immunità penale a Consulta: “Buona notizia, da 3 anni la Regione si batte contro immunità penale”

EX ILVA, ATTI A CONSULTA CONTRO IMMUNITÀ PENALE, EMILIANO: “BUONA NOTIZIA, DA TRE ANNI LA REGIONE SI BATTE CONTRO IMMUNITÀ PENALE E PER LA DECARBONIZZAZIONE DELLA FABBRICA” “La decisione del GIP di Taranto di sollevare la questione di legittimità costituzionale del decreto Salva Ilva del 2015 con riferimento all’immunità penale dei gestori dell’ex Ilva, ora ArcelorMittal Italia, è buona notizia. Da tre anni la Regione Puglia chiede a tutti i governi che si sono succeduti di eliminare l’immunità penale e di abrogare tutti i decreti che consentono alla fabbrica di…

5Shares
Leggi tutto
Territorio 

Ex Ilva: trasmissione atti alla Consulta contro immunità penale

Il gip del Tribunale di Taranto Benedetto Ruberto ha disposto la trasmissione degli atti alla Consulta su una questione di legittimità costituzionale. La questione sollevata riguarda l’immunità penale o amministrativa del commissario straordinario, dell’affittuario o acquirente e dei soggetti da questi funzionalmente delegati per l’attuazione del piano ambientale per lo stabilimento ex Ilva, ora ArcelorMittal Italia. La decisione del gip è stata assunta dopo la riunione di tre procedimenti penali. Il giudice Ruberto ha sollevato questione di legittimità costituzionale in relazione agli articoli 2 comma 5 e 2 comma 6…

10Shares
Leggi tutto
DALL'ITALIA 

Ilva: Ricorsi contro AIA; Codacons, Tar Lecce invia atti al Lazio

Prendiamo atto della decisione dei giudici di Lecce di trasferire il procedimento sull’Ilva al Tar del Lazio, e porteremo in questa nuova sede la nostra azione a tutela dell’ambiente, di Taranto e dei cittadini – commenta il Codacons. Riteniamo in ogni caso che in materia ambientale debbano decidere i giudici del luogo dove si sono verificati i danni, perché solo la giustizia del territorio può essere in contatto diretto con le parti lese e verificare con immediatezza la situazione di distruzione di fauna e flora – prosegue l’associazione – Attendiamo…

3Shares
Leggi tutto
Territorio 

Ilva: Codacons, oggi al Tar tentativo di spostare processo a Roma

Abbiamo assistito oggi ad una sfilata di tentativi di spostare il processo a Roma, richieste che saranno sicuramente contrastate dal tribunale – spiega l’associazione – Il Codacons, presente in udienza con il suo presidente nazionale Carlo Rienzi, ha ricordato che in materia ambientale l’articolo 316 del Codice dell’ambiente prevede che a giudicare siano proprio i TAR del luogo dove il danno ambientale si è verificato. Questo perché soltanto la vicinanza alle problematiche relative ai danni subiti dai cittadini, dalla flora e dalla fauna, può aiutare a capire il dramma che…

3Shares
Leggi tutto
Territorio 

Ilva: Codacons si oppone a trasferimento del processo a Roma

L’industria e il Governo tentano di strappare al TAR di Lecce il giudizio sull’ambiente tarantino e portarlo nelle più sicure aule di Roma. Lo afferma il Codacons, che si oppone al trasferimento del processo Ilva da Lecce al Tar del Lazio. Il procedimento deve rimanere a Lecce e in tal senso interverremo domani in udienza al Tar per chiedere il rigetto delle assurde richieste presentate dai difensori Ilva, oltre che la condanna alle spese per la rinuncia alla sospensiva – spiega l’associazione – I giudici dovranno inoltre pronunciarsi sulla richiesta…

3Shares
Leggi tutto