Cronaca 

Servizi antidroga: un arresto ed una denuncia a Taranto

Ieri sera, i “falchi” della Squadra Mobile, hanno tratto in arresto un giovane incensurato di 25 anni, sorpreso a spacciare sostanza stupefacente all’interno di un bar in via Basile.

Il giovane, nel corso di mirati servizi di appostamento, è stato notato più volte mentre dietro il bancone spacciava piccole dosi di sostanza stupefacente.

Dopo alcuni giorni di monitoraggio, verso le 21.00 di ieri i poliziotti approfittando di un momento di confusione all’interno del bar, sono entrati sorprendendo sul fatto il “barman” che stava cedendo una dose di cocaina ad un giovane avventore.

Immediatamente controllato, il 25enne è stato trovato in possesso di otto dosi della stessa sostanza stupefacente per un peso complessivo di circa tre grammi.

Lo spacciatore è stato accompagnato negli uffici della Questura e tratto in arresto.

Su disposizione dell’A.G. competente lo stesso è stato posto in regime degli arresti domiciliari.

Qualche ora prima in un circolo privato sito in via Orsini al quartiere Tamburi gli stessi i poliziotti hanno fatto irruzione per porre fine all’attività di spaccio di un pregiudicato tarantino di 49 anni .

Nei giorni precedenti, infatti, l’uomo è stato notato dai “falchi”  fare la spola tra il circolo ricreativo ed una vecchia Suzuki SWIFT parcheggiata dall’altra parte della strada.

Gli agenti hanno registrato per qualche giorno i movimenti del 49enne che puntualmente a seguito della visita di suoi “clienti” attraversava la strada e con circospezione prelevava piccoli involucri dall’abitacolo dell’auto per poi cederli a chi era lì, in attesa.

Intorno alle 16.00 di ieri pomeriggio dopo l’ennesimo scambio i “falchi”, come detto, hanno fatto irruzione nel circolo. Nel corso della perquisizione i poliziotti hanno recuperato all’interno  di un posacenere mezzo grammo di cocaina e due piccole stecche di hashish per un peso complessivo di sei grammi circa ed all’interno di un cassetto la somma di 75 euro in banconote di piccolo taglio  probabile provento dell’attività di spaccio.

Dopo quanto ritrovato il 49enne è stato denunciato in stato di libertà .

Articoli Correlati