Territorio 

Sconto di pena a Sabrina Misseri: Claudio Scazzi, “Non mi provoca alcuna reazione”

Sta facendo discutere lo sconto di 495 giorni di pena concesso a Sabrina Misseri, colpevole dell’omicidio della piccola Sarah Scazzi insieme alla madre Cosima Serrano il 26 agosto 2010.

Claudio Scazzi, intervistato dal Quotidiano di Puglia, esprime il suo parere in merito alla decisione espressa dal tribunale di sorveglianza di Taranto: “Non sapevo neanche che le avessero abbonato parte della pena, evidentemente la legge lo prevede. La notizia francamente non mi provoca nessuna reazione, forse perché manca ancora tanto alla data della scarcerazione. Se i giudici lo hanno fatto è perché la legge lo prevede e le leggi si devono accettare anche se non rispecchiano i nostri desideri. Mi avrebbero infastidito di più i permessi premio, il vederla in giro già a pochi dalla condanna all’ergastolo”.


Segui gli aggiornamenti di Tarantoindiretta su Facebook, clicca qui!


Articoli Correlati