TV e Personaggi Famosi 

Pierdavide Carone parla dell’esclusione da Sanremo: “Sono deluso da Baglioni”

Il cantautore di Palagianello, Pierdavide Carone, non ha ancora digerito l’esclusione della sua canzone “Caramelle”, cantata in coppia con i Dear Jack, dal prossimo Festival di Sanremo e pertanto rivela tutta la sua delusione in un’intervista al Corriere della Sera.

«Non lo potevamo prevedere. Il nostro intento non è certo speculare su un trauma, ma denunciare un orrore, qualcosa che d’improvviso può sconvolgere la vita di chiunque. Sono molto deluso, in primis da Claudio Baglioni. Con il direttore artistico di Sanremo c’era un rapporto di stima, abbiamo anche duettato insieme. È un cantautore e mi sarei aspettato più empatia visto il tema del brano».


All’Ariston Carone ci era andato con Lucio Dalla con una canzone sulla prostituzione: «È più facile dire di sì a un argomento scottante quando c’è il patrocinio di un gigante della musica. Se avessi portato “Caramelle” con una star della musica, l’avrebbero presa. So che era piaciuta, dunque il problema era in chi la presentava: è grave e anche un po’ razzista. Servono gli abiti giusti per fare i monaci?. Forse è perché sia io che i Dear Jack veniamo dai talent: al Festival puoi andare ma con cose più frivole. Per un certo establishment una canzone così va bene per un artista che le somiglia anche fisicamente, con il taglio di capelli giusto, la barba giusta… Molto triste».


Articoli Correlati