DALL'ITALIA 

Meteo: da domani con clima quasi autunnale, freddo e nuove piogge.

Non c’è pace sul fronte meteo in un Italia ormai da giorni avvolta da un ‘atmosfera spesso fredda e perturbata. Per altro, volgendo lo sguardo a prua, di buone notizie pare proprio non ce ne siano. Per gran parte della prossima settimana infatti, il nostro Paese rimarrà ostaggio di un clima quasi autunnale, contrassegnato da un freddo fuori stagione ma soprattutto ancora bagnato da nuove piogge.

Secondo il portale Ilmeteo.it, la nuova SETTIMANA si aprirà con un Lunedì 13 Maggio ancora all’insegna del brutto tempo su molte regioni del Paese, eredità dal forte peggioramento sopraggiunto nel corso del weekend. Il cattivo tempo insisterà ancora sul Nord Est, sulle regioni adriatiche e su gran parte del Sud. Avremo una situazione più tranquilla invece sul Nord Ovest e su alcuni tratti della Sardegna. Il vortice ciclonico che stazionerà ancora al Sud Italia continuerà ad essere alimentato dai freddi venti settentrionali e condizioneràil tempo sulle medesime aree anche per le giornate di Martedì 14 e Mercoledì 15 sempre in un contesto di clima decisamente pigro e sotto media. Qualche timido segnale di cambiamento potrà intervenire su Giovedì 16, quando, nonostante la persistenza di tempo poco affidabile, si registrerà un parziale miglioramento con conseguente comparsa di maggiori schiarite soprattutto al Nord e sui versanti tirrenici. In questo contesto le temperatureguadagneranno qualche grado.

In seguito, l’Anticiclone africano, cercherà di spostare la sua azione calda e stabilizzante verso l’Italia, ma questo suo tentativo pare andrà a buon fine solo per le estreme regioni meridionali dove si farà sentire una maggior ingerenza del caldo. Nel contempo, il Centro Nord, rimarrà sotto l’afflusso di correnti relativamente più fresche ed instabili pilotate da una vortice di bassa pressione sulla Spagna. Insomma, le possibilità che l’Italia, nel corso della prossima settimana, possa godere di un generale ritorno alla stabilità atmosferica, sono chiaramente da rimandare a data da destinarsi



Articoli Correlati