Territorio 

Melucci: “il capoluogo fa sempre la sua parte per tutelare l’utenza.”

S’è risolto positivamente il confronto tra Amat e Ctp sul servizio delle linee 4,14 e 16 utilizzate dagli utenti di Statte e di Leporano. Il Ctp continuerà a garantire i collegamenti con propri mezzi e uomini fino al ‪30 settembre, sulla base della contribuzione chilometrica concordata di 2.10 euro al chilometro. Dopo questa data il servizio ritornerà ad Amat. 

La soluzione è scaturita durante la riunione, richiesta dal Comune di Taranto e dall’Amat e prontamente convocata dal prefetto di Taranto, per scongiurare il rischio dell’interruzione dei collegamenti con i due centri della provincia di Taranto. 

 “Si tratta di un servizio essenziale che va assolutamente mantenuto”, ha detto il Prefetto aprendo i lavori. 

Il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, ha indicato subito la possibile via d’uscita sottolineando la totale disponibilità dell’amministrazione comunale e dell’Amat a riprendere i collegamenti con Statte e Leporano “nonostante il sacrificio economico che questa soluzione comporta”. 

“Entro ‪il 30 settembre – ha dichiarato il primo cittadino – ci sarà un nuovo scenario operativo”. 

La convinta esortazione del sindaco di dover garantire il miglior servizio possibile ai cittadini, sorta dopo attento esame riservato alla questione nelle settimane precedenti, ha trovato immediata sponda nel presidente dell’Amat, Giorgia Gira, la quale ha confermato che “l’azienda ha sempre dichiarato di essere pronta a non interrompere i collegamenti” e nel presidente del Ctp, Egidio Albanese, che ha accolto il suggerimento del Sindaco Melucci e condiviso la disponibilità dell’Amat a riprendere il servizio. 

“Sia chiaro – ha sottolineato il sindaco – non ci sono due aziende che litigano, non c’è contrapposizione, ma due piani industriali legittimamente differenti”. 

Da parte loro i rappresentanti dei sindacati, plaudendo alla soluzione del problema dal punto di vista commerciale, hanno mostrato preoccupazione per la questione legata all’occupazione. 

Nei giorni scorsi il Ctp ha annunciato il possibile esubero di 45 autisti derivante dal ritorno delle tre linee all’Amat. Il sindaco Melucci ha proposto di affrontare subito questa problematica per trovare una soluzione equilibrata.


0Shares

Articoli Correlati