Territorio 

L’amministrazione incontra la città per pianificare assieme la Taranto del Futuro

Prosegue il coinvolgimento della comunità nella scrittura della TARANTO del futuro. 
Con gli incontri di TARANTO, DPP- DOVE PROVARE è POSSIBILE, organizzati dall’assessorato all’Urbanistica assieme all’urban Center Taranto, l’amministrazione scende per le strade per riscoprire, riattivare e connettere quelle sperimentazioni che stanno anticipando il futuro, immaginando una TARANTO diversa, aperta all’innovazione e alla scoperta di se stessa e delle proprie possibilità. 

“Non vogliamo edulcorare la realtà – commenta l’assessore Occhinegro – ma trovare la forza e il coraggio di ripartire da quanto c’è di buono, per costruire la visione e la strategia per rigenerare la città e il suo territorio. Per trovare nella consapevolezza della complessità dei tanti problemi, troppo spesso eclissata in un dibattito polarizzato e rabbioso, il coraggio di affrontare le trasformazioni con responsabilità e rinnovato entusiasmo, lo stesso che accomuna le realtà che stanno facendo rete in questo processo e costituiscono il nucleo della costruzione di comunità futura. Con questi attivatori e con i cittadini che man mano si aggregano al percorso, stiamo scrivendo le funzioni urbane e i servizi alla cittadinanza che confluiranno nel Documento Programmatico Preliminare al Pug. Uno sforzo atto a tenere insieme l’urgenza di normalizzazione della quotidianità dei quartieri con l’ambizione del piano e del sogno. 

Con gli incontri del 5 marzo alle 17,30 presso l’Osservatorio Permanente della Salinella, in cui affronteremo il tema annoso della qualità della vita, e quello presso il CAS, con la questione della salute, entriamo nel vivo delle problematiche che deve affrontare un piano di trasformazione urbana per un città come quella di Taranto, ripartendo dalle proposte, quelle già in atto, quelle in cui i cittadini sperimentano il futuro, capovolgendo le mancanze in opportunità di crescita per sé stessi e per la comunità”. 

“Vogliamo fare di Taranto – conclude l’assessore – una città dove provare a coniugare il sogno individuale con quello collettivo.” 

La cittadinanza è invitata a unirsi a questo percorso per scrivere insieme la Taranto del futuro.



Articoli Correlati