Politica 

Giornalista indesiderata a Taranto, Anna Salamida (Pd): “La libertà di stampa è un diritto fondamentale”

“Dall’episodio accorso alla giornalista Maristella Bagiolini, alla quale è stato impedito l’accesso al municipio di Taranto in occasione dell’evento “Mas week 2018, apprendo con stupore ed amarezza l’esistenza presso la Casa Comunale di una lista di giornalisti così detti indesiderati. Se così fosse, la cosa sarebbe molto grave”. Così Anna Salamida, responsabile del dipartimento donne democratiche e componente della segreteria provinciale del Pd Taranto, in merito all’episodio che ha coinvolto la nota giornalista tarantina.

“La libertà di stampa, infatti, è un diritto fondamentale in un paese libero e democratico quale il nostro – prosegue la esponente del Pd provinciale –, diritto del resto sancito dalla Costituzione. I giornalisti, tutti, anche coloro che esprimono criticità nei confronti dell’Amministrazione, svolgono comunque un lavoro importante, al quale nessuno può permettersi mai di mettere bavagli. Pertanto, confidando in un chiarimento da parte dei rappresentanti comunali, invitiamo l’Amministrazione ad osservare un atteggiamento aperto e pluralista nei confronti di tutti gli organi di stampa e dei professionisti che lavorano per essi, quale è indubbiamente Maristella Bagiolini.

“In un momento storico in cui la città di Taranto affronta problematiche profonde e complesse, alle quali l’Amministrazione Melucci si sta sforzando di dare serie soluzioni, mi sento di rivolgere a tutti gli amministratori l’invito a rasserenare gli animi. Ciò può avvenire – conclude la Salamida – anche e soprattutto attraverso un’opera di sinergia proprio con coloro che, col loro lavoro di informazione, rendono partecipe la cittadinanza alle questioni del nostro territorio”.

Articoli Correlati