Cronaca 

Controllo del territorio: raffica di arresti e denunce nel Tarantino

E’ di 8 arresti, 25 denunce a piede libero e 2 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti, il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Manduria  finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere con particolare riguardo allo spaccio ed all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Le Stazioni di Manduria, Avetrana, Fragagnano, Lizzano e Maruggio, nel corso di tale attività:

·  in esecuzione di mandato di arresto europeo emesso dall’A.G. rumena hanno tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto:

–  un 47enne di Manduria condannato ad espiare la pena di anni 5 di reclusione perché riconosciuto colpevole di concorso in truffa e riciclaggio;

–  un 51enne di Manduria condannato ad espiare la pena di anni 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di  concorso in truffa e riciclaggio;

·  in esecuzione di ordini di carcerazione hanno tratto in arresto e:

tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto:

–  un 42enne di Manduria condannato ad espiare la pena di 10 mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole di tentato furto aggravato;

–  un 63enne di Maruggio condannato ad espiare la pena di anni 6 e mesi 5 di reclusione perché riconosciuto colpevole di falsità ideologica, falsità materiale, truffa, appropriazione indebita e ricettazione;

–  un 33enne di Avetrana condannato ad espiare la pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di tentato furto in abitazione;

–  un 46enne di Fragagnano condannato ad espiare la pena di mesi 1 e giorni 20 di reclusione perché riconosciuto colpevole di inosservanza degli obblighi del foglio di via obbligatorio.

sottoposto alla detenzione domiciliare:

–  un 42enne di Manduria condannato ad espiare la pena di 8 mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti;

–  un 51enne di Lizzano condannato ad espiare la pena di anni 1 e mesi 8 di reclusione perché riconosciuto colpevole di favoreggiamento personale;

Nel medesimo contesto, 25 persone sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina perché ritenute responsabili di diversi reati: 11 per furto aggravato di cui una anche per violazione degli obblighi derivanti dalla misura della sorveglianza speciale di P.S. alla quale era sottoposta; 2 per ricettazione; 1 per truffa; 1 per falsa testimonianza; 3 per incendio; 1 per guida senza patente poiché mai conseguita; 1 per omessa comunicazione alla Questura di alloggiato; 1 per ricettazione e detenzione di metadone, 1 per mancata custodia delle armi e 3 per lesioni personali. 

Inoltre, venivano segnalati alla Prefettura di Taranto 2 soggetti poiché trovati in possesso di gr. 0,4 di eroina e gr. 1 di hashish che verranno analizzati dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.



Articoli Correlati