Economia 

Ilva: In sette anni sono andati in fumo 23 miliardi di euro di Pil nazionale

Nei sette anni perduti dell’Ilva, dagli arresti e dal sequestro del 26 luglio 2012, sono andati in fumo 23 miliardi di euro di Pil, l’1,35% cumulato della ricchezza nazionale. Secondo l’aggiornamento dell’analisi econometrica compiuta dalla Svimez per Il Sole 24 Ore, l’impatto sul Pil nazionale è pari ogni anno, fra il 2013 e il 2018, a una perdita secca compresa fra i 3 e i 4 miliardi di euro, circa due decimi di punto di ricchezza nazionale. Nel 2019, questa riduzione verrà resa più onerosa dalla decisione di Arcelor Mittal…

Leggi tutto
Economia 

Confartigianato, Confesercenti, Cna, Unsic, Upalap e Claai Taranto al tavolo di confronto presso il Ministero dello Sviluppo a Roma

Confartigianato, Confesercenti, Cna, Unsic, Upalap e Claai hanno fattivamente preso parte al tavolo di confronto con l’intero panorama associativo rappresentante le imprese locali,  per supportare Taranto e la sua provincia sui mercati internazionali, convocato presso il Ministero dello Sviluppo a Roma e presieduto da Daniel De Vito, Capo della Segreteria tecnica del Ministro dello sviluppo economico. Siamo soddisfatti e molto speranzosi che sul nostro territorio si possano creare tutte le condizioni affinché diventi davvero praticabile, da subito, un’alternativa economica e di sviluppo alla mono cultura industriale. Ieri il Ministero ha…

Leggi tutto
Economia 

Affare Conad-Auchan: ben 18.000 posti di lavoro a rischio

Domani al Mise è atteso il tavolo sulla maxi operazione di acquisizione Conad/Auchan attualmente in corso, da cui dipenderà il futuro di circa 18mila lavoratori. Un confronto che sarà ‘accompagnato’ da un presidio con cui rafforzare le richieste che il sindacato girerà a Conad relativamente ad impegni certi sul destino occupazionale dei dipendenti e di quei 6.500 addetti ai 1300 punti vendita affiliati Simply e Sma. Non solo. Nella stessa giornata sempre Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno già proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori degli ipermercati Auchan…

Leggi tutto
Economia 

Confartigianato Imprese Taranto, L’Europa di domani: fare impresa non è una questione di se e di ma

Il 2019 potrebbe essere un anno decisivo per il futuro dell’Europa. L’Euro compie 20 anni e il 26 maggio prossimi verrà votato il nuovo Parlamento. A Mai come ora ci si interroga sul futuro di un’istituzione che ha compiuto 62 anni, ma che non ha ancora trovato una sua definizione compiuta. Ecco perché come Confartigianato riteniamo importante soffermarci su un tema di così spiccata attualità. Tra chi vorrebbe un’uscita del nostro Paese, possibilmente meno traumatica della Brexit, e chi pensa che al contrario serva più Europa, probabilmente la maggior parte…

Leggi tutto
Economia 

Cassa integrazione: picco sulla provincia di Taranto

Secondo i dati elaborati per la Stampa dal Servizio politiche attive del lavoro della Uil – relativo al primo trimestre del 2019 – ben 35 province italiane su 101 fanno segnare un incremento della cassa integrazione. In assoluto l’aumento più forte pesa sulla provincia di Taranto (+751,8% e 5,6 milioni di ore), seguita da Genova con +390% a quota 2,53 milioni di ore. Nel caso di Taranto e Genova, l’aumento delle ore è dovuto essenzialmente alla cassa integrazione straordinaria (rispettivamente +1.927,5%, +540,3%, +182,9%) legata a processi di crisi aziendale e…

Leggi tutto
Economia 

Città vecchia, nessuna rinascita senza i servizi primari

La  bellezza della  centro storico antico  di Taranto è fuori discussione, è evidente,  e lo confermano anche i commenti dei turisti sui social, nei questionari sul gradimento della vacanza  lasciati in hotel. “Peccato però che la Città vecchia  sia così trascurata!”, è la frase che ricorre – riferiscono gli operatori-  nei commenti della clientela, soprattutto straniera,  degli alberghi e  dei ristoranti dell’Isola.  Le guide turistiche in particolare  segnalano come  la presenza di cani senza guinzaglio, cassonetti porta rifiuti a vista, ampie zone buie, mancanza di segnaletica, motorini sfreccianti tra i…

Leggi tutto
Economia 

Acquisti online: in aumento tra gli over 55, ma Taranto è fanalino di coda

L’acquisto online non è più una prerogativa dei giovani. Lo conferma uno studio condotto da Idealo, sito comparatore di prezzi online, secondo il quale tra il 19 febbraio 2018 e il 18 febbraio scorso, gli ultra 55enni hanno effettuato il 24,3% in più di ricerche giornaliere rispetto ai dodici mesi precedenti. Tra le gli oggetti più ricercati smartphone, frigoriferi, televisori, lavatrici, profumi donna, sneakers, scarpe da corsa, obiettivi fotografici, aspirapolvere e piani cottura. Tuttavia non mancano sexy toys, preservativi e spumanti. Gli over 55 che fanno ricerche di prezzi su…

Leggi tutto
Economia 

Il Fondo F2I mira ai porti di Carrara e Marghera, ma potrebbe puntare anche su Taranto e Napoli

Secondo fonti giornalistiche, alcuni terminal commerciali di Marina di Carrara e Marghera dell’armatore Enrico Bogazzi, proprietario della Porto Spa, sarebbero nel mirino della F2I. F2i Fondi Italiani per le Infrastrutture Società di Gestione del Risparmio S.p.A. (F2i SGR) è una società italiana di gestione del risparmio, titolare del Fondo F2i destinato a effettuare investimenti nel settore delle infrastrutture e che al 2016 è il maggior Fondo Italiano. La Nazione riporta che “non è escluso che allunghi le sue mire anche sui porti di Napoli e Taranto per completare il controllo…

Leggi tutto
Economia 

Taranto: graduatoria per l’area di crisi industriale complessa, solo otto domande valide

È online la graduatoria relativa alle domande presentate dalle imprese ad Invitalia per accedere ai 30 milioni di euro di incentivi della Legge 181/89 messi a disposizione delle imprese. Il bando per la presentazione delle domande è stato chiuso, infatti, il 26 gennaio 2019. Delle 11 domande pervenute allo sportello di Invitalia, 8 sono state considerate valide ai fini dell’inserimento nella graduatoria di ammissione alla fase istruttoria. Ora si parte con le attività di valutazione che dovranno concludersi entro 90 giorni dalla presentazione della domanda, e che verranno svolte secondo le modalità e i…

Leggi tutto
Economia 

Ospitalita’ extra alberghiera- “Martina Franca deve puntare sul turismo di qualita’ ”

La movida notturna va governata. Il centro storico di Martina  Franca rischia di perdere la sua identità di città d’arte e cultura e di seguire le stesse  sorti di altri centri storici  pugliesi,  dove nel fine settimana si consumano birra ed   alcoolici e, tra urla e schiamazzi,    ci si attarda per strada sino a tarda ora, tra le proteste dei residenti e la delusione dei turisti, soprattutto stranieri. Occorre potenziare la presenza dei vigili urbani nelle ore notturne e porre dei limiti su gli orari. Il grido di allarme è…

Leggi tutto