Politica 

4 milioni di euro dalla Regione per la realizzazione a Grottaglie di un Centro di eccellenza per la produzione di aerei a pilotaggio remoto

Di seguito il Comunicato stampa dell’assessore regionale allo Sviluppo Economico  Mino Borraccino:

Ammonta a più di 4 milioni di euro, a valere sul Programma Operativo FESR 2014-2020, lo stanziamento regionale previsto nell’ambito di un apposito Contratto di Programma varato con delibera di Giunta approvata, su mia proposta, nelle scorse settimane. 

L’iniziativa è finalizzata all’attuazione, a Grottaglie, di un importante progetto di investimento per la realizzazione di un Centro di eccellenza destinato allo sviluppo di tecnologie e competenze sui sistemi aerei a pilotaggio remoto (SAPR). 

L’attività avrà sede presso l’ex caserma dei Vigili del Fuoco nell’aeroporto “Marcello Arlotta” che conferma, così, la sua importanza strategica per lo sviluppo del territorio jonico.

L’articolato programma industriale, denominato “CESARE – Centro Sperimentale per Aeromobili a pilotaggio Remoto”, che ha ricevuto la valutazione positiva da parte dei tecnici di Puglia Sviluppo (che ringrazio), è stato presentato dalla IDS Ingegneria dei Sistemi S.p.A. (società con sede legale a Pisa e sedi operative a Napoli, Grottaglie e Roma, che opera nel campo della robotica, e che ha maturato, nel corso degli anni, notevole esperienza in avionica, nei sistemi per l’interpretazione automatica d’immagini e frazione di dati) in collaborazione con la Altea  SpA (società attiva nel campo del terziario avanzato, con sede legale in Piemonte, a Baveno), la Sinds srl (con sede legale a Roma) e la Euronet Srl (azienda con sede legale a Grottaglie, attiva nel campo dell’ICT e specializzata in sicurezza informatica e web application).

L’investimento complessivo è di oltre 7 milioni di euro e consisterà nella realizzazione di un nuovo stabilimento produttivo fortemente innovativo, in grado di utilizzare nuove tecnologie e materiali avanzati per la produzione di velivoli a pilotaggio remoto, meglio conosciuti come “droni”, e per lo sviluppo di sistemi avanzati per la loro gestione.

Si tratta di un comparto in grande e vertiginosa crescita in tutto il mondo, potendo questi velivoli essere utilizzati nei più svariati ambiti, con la conseguenza di poter fornire anche importanti ricadute occupazionali sul territorio. 

Il progetto previsto nell’ambito del Contratto di Programma che ha avuto il via libera dalla Giunta regionale prevede, infatti, a regime, 25 nuove unità lavorative.

Si consolida in questo modo la strategia posta in essere dalla Regione Puglia finalizzata a investire importanti risorse finanziarie nel comparto dell’aeronautica, settore che ha, oggi, in Grottaglie un suo straordinario polo di eccellenza, tra i più apprezzati d’Europa e non solo. 

Il progetto CESARE si caratterizza, poi, per un elevato tasso di innovatività, sia nell’utilizzo di materiali avanzati che nella sperimentazione di nuove tecnologie, e rappresenta certamente un investimento in grado di qualificare il nostro territorio, potendo garantire significative opportunità sotto il profilo occupazionale.

Sono molto orgoglioso e soddisfatto per il lavoro che stiamo svolgendo allo scopo, soprattutto, di utilizzare le cospicue risorse destinate alla Puglia dalla programmazione comunitaria in progetti di investimento così importanti e ambiziosi, caratterizzati da un elevato tasso di innovatività. E’ questa la strada che il Governo regionale ha scelto e che continueremo a percorrere con determinazione per garantire alla Puglia crescita economica, sviluppo sostenibile e buona occupazione.


8Shares

Articoli Correlati