Taranto, ecco l’elenco delle opere pubbliche finanziate

0
CONDIVIDI

E’ stato approvato nella tarda mattinata di oggi, lunedì 31 agosto, dal Consiglio Comunale di Taranto il Piano triennale per le opere pubbliche.

Per la fine del 2015, il 2016 e il 2017 saranno tanti i lavori di opere pubbliche di Taranto.

Con 18 voti a favore, 6 contrari e 1 astenuto ecco le opere pubbliche che sono state approvate e che verranno sovvenzionate dai fondi del comune: 1.000.000,00 euro per il ripristino di Palazzo De Bellis e la realizzazione di alcuni uffici; 2.349.159,58 euro per Palazzo Carducci e 3.631.475,50 euro per Palazzo Troilo, entrambi diventeranno centri diurni.

Nell’elenco delle opere spicca anche il completamento del sito archeologico “Cripta del Redentore” per il quale è previsto un finanziamento pari a 100 mila euro e la ristrutturazione del cinema-teatro Fusco, per un ammontare di 4.238.740,00 euro.

Numerosi gli edifici che verranno recuperati e riqualificati nella cuore della Città Vecchia di Taranto, ma numerosi interventi strutturali e di impermeabilizzazioni anche per le scuole “Salvemini”, “Pirandello”, “Viola” e “Rodari” “Frascolla”, “Deledda”, “Vico”, “V. Alfieri” “Colombo” ” Giusti”, “De Carolis”, “Sciascia” e “Gabelli” oltre alla palestra della scuola “Leonida” e “U. Foscolo” a Talsano.

Sempre per questo ultimo scorcio del 2015, è stata preventivata una spesa di 10.000.000,00 euro per il “Parco cimiteriale Leonida”, 3.800.000,00 euro per lavori di sistemazione dell’area cimiteriale denominato “cimitero di guerra militi dei francesi” e 3.000.000,00 euro per la realizzazione di un canile per i randagi della città.
Per il 2016 sono previsti il completamento dei lavori di recupero di immobili sempre nella Città Vecchia, la valorizzazione di alcuni siti archeologici, la manutenzione di case alloggio e il risanamento di alcuni tratti della rete idrica e fognante in alcuni punti della città.

Nel 2016 sono previsti anche lavori di impermeabilizzazione nella scuola “Levatino”, “Livio Tempesta”, “Don Bosco”, “Leonida”, “Volta”, “Petrini, “Alfieri” e “Martellotta”. Il prossimo anno, inizieranno anche i lavori per la riapertura del primo anello della tribuna dello stadio E. Iacovone.
Tra gli interventi per il terzo anno, il 2017, oltre al completamento delle opere avviate nei precedenti due anni, si programma la realizzazione dei campi di inumazione presso il cimitero di Talsano.

Valentina Palumbo