Rotaract Taranto: consegnati 200 libri per i detenuti della Casa circondariale

0
CONDIVIDI

Nella giornata di Venerdì 27 Gennaio u.s. negli uffici della Direzione della Casa Circondariale di Taranto è  avvenuta la consegna dei volumi in occasione del Service “Sulla scia delle ali della Libertà” , un service Rotaract che mira a diffondere, attraverso la raccolta di libri, la cultura all’interno delle carceri di tutta Italia. In tale occasione sono stati consegnati, presso la struttura detentiva, ben 200 libri alla presenza della direttrice del carcere, dott.ssa Stefania Baldassari.

I libri sono stati raccolti grazie all’impegno del Rotaract Club Taranto (Pres. Andrea Sardella), in collaborazione con il Rotary Club Taranto ( Pres. Massimo Basile ), Rotary Club Taranto Magna Grecia (Pres. Maria Teresa Basile) coordinati dal presidente del service nazionale Distretto Rotaract 2120 Francesco Roma. Fondamentale è stata la collaborazione con il Distretto Rotary 2120 rappresentato dal Governatore Luca Gallo che ha contribuito alla diffusione del progetto e all’RRD Rotaract 2120 Fabrizio Michele Di Terlizzi per la realizzazione del service.
L’incontro è stato occasione per riflettere sull’importanza della cultura come mezzo riabilitativo più efficace. L’iniziativa, come detto, è stata organizzata dal Rotaract per arricchire di nuovi libri la biblioteca del penitenziario tarantino e favorire la promozione e la diffusione della cultura tra le persone detenute. La Direzione del carcere jonico, nel ringraziare il Rotaract e il Rotary per tale contributo, riconosce il valore di questo tipo di iniziative dal significativo impatto sociale, auspicando ulteriori collaborazioni per il futuro. La biblioteca carceraria è ,infatti , il luogo dove il detenuto può sentirsi cittadino a tutti gli effetti, dove vengono garantiti gli stessi servizi che riceverebbe all’esterno e dove è possibile avere un diretto contatto con i libri che costituiscono quel legame con l’esterno negato dalla detenzione.