ITALIA Rubano una moto a turisti: la Polizia la ritrova e li aiuta a non perdere la nave

0
CONDIVIDI

Avevano trascorso le vacanze pasquali in Italia in sella alla moto ma prima di ripartire alla  volta della Croazia, avevano deciso di fermarsi ad Ancona.

La coppia di turisti, dopo aver ammirato il litorale del capoluogo e la riviera del Conero, giungeva nel centro storico e per “assaporare” ancora meglio le bellezze della città dorica, parcheggiavano la loro BMW 800 Adventure in prossimità del porto.

Amara sorpresa per i due malcapitati che di ritorno dal tour non trovavano più la fiammante motocicletta.

Inutile perlustrare le vie limitrofe: la moto sembrava volatilizzata.

Immediatamente i due cittadini stranieri contattavano il 113 della Questura raccontando quanto era accaduto.

Sul posto giungeva un equipaggio della Squadra Volante che si metteva sulle tracce della moto.

In prossimità di una piazzetta del centro storico, gli agenti notavano dietro un furgoncino proprio il motoveicolo, appoggiato al marciapiede, come se fosse stato abbandonato in fretta e furia.

Subito venivano contattati i legittimi proprietari che constatavano che nulla era stato asportato.

Verosimilmente l’autore del furto avrà intuito che non avrebbe avuto il tempo per fuggire come un centauro dalla città considerando che la particolare moto non sarebbe passata inosservata alle Pantere che erano già sulle sue tracce.

Durante le formalità di restituzione del motoveicolo, i due turisti manifestavano agli agenti la loro preoccupazione di perdere l’imbarco e di non poter ripartire alla volta della Croazia.

Rassicurati, i poliziotti della Squadra Volante “scortavano” i due centauri fino al porto che riuscivano a salire sulla nave in tempo utile.