Combine Taranto-Matera: chiesti 6 mesi di carcere per Saverio Columella

0
CONDIVIDI

Il Pubblico Ministero Daniela Putignano ha chiesto 6 mesi di carcere per Saverio Columella, presidente del Matera Calcio, colpevole di aver tentato di aggiustare la partita contro il Taranto del 30 marzo 2014.

In tale occasione, il patron dei lucani avrebbe convinto l’ex ds degli ionici Alessandro De Solda, che ha chiesto il patteggiamento, a combinare il risultato del match contattando il difensore rossoblù Claudio Miale. Quest’ultimo non cedette alle pressioni e raccontò tutto alla propria società. Ne è scaturito un procedimento penale nei confronti dei due “combinatori”. La sentenza dovrebbe essere emessa nella mattinata di venerdì 21 aprile. La difesa di Columella ha chiesto la piena assoluzione del proprio assistito.

Il 18 giugno 2015 la giustizia sportiva condannò il Matera a una penalizzazione di 4 punti in classifica da scontare nel campionato 2015-2016, inibì per tre anni Columella e De Solda, che subirono anche un’ammenda di 50.000 euro.